Detenuto suicida in ospedale: Auricchio (Uspp), cordoglio Drammatico epilogo vicenda che evidenzia gravi disfunzioni

27 Settembre , 14:50 (ANSA) - NAPOLI, 27 SET - Un detenuto con problemi psichici, in carcere per avere assassinato la madre, e trasferito in ospedale per sottoporsi a cure si è lanciato nel vuoto, ieri sera, dopo avere chiesto agli agenti della polizia penitenziaria di uscire a fumare una sigaretta. La tragedia - di cui hanno riferito organi di stampa - nell'ospedale del Mare di Napoli. "Esprimiamo cordoglio per quanto accaduto nel pomeriggio di ieri nel reparto psichiatrico dell ospedale del Mare di Napoli, - commenta Ciro Auricchio, segretario regionale dell'Uspp - un drammatico epilogo di una vicenda che evidenzia le gravi disfunzioni che si riscontrano sul territorio per quel che riguarda la presa in carico dei pazienti psichiatrici autori di reato che devono essere presi in carico dalle Rems, residenze per l'esecuzione delle misure di sicurezza detentive". "A seguito del superamento degli OPG infatti - ricorda il sindacalista - questi soggetti devono essere presi in carico esclusivamente dalla Sanità, dato che l'intento della riforma era proprio quello di deistituzionalizzare tali pazienti in misura di sicurezza e favorirne così attraverso una gestione esclusivamente terapeutica un graduale reinserimento nella società". "Tuttavia, - lamenta Auricchio - nonostante siano decorsi svariati anni dalla riforma, il sistema presenta ancora gravi disfunzioni data la scarsa capacità recettiva di tali strutture. Tale criticità costringe molto spesso l' Amministrazione penitenziaria alla presa in carico e gestione di tali soggetti, nonostante non ne abbia più la titolarità e la competenza, nelle more del collocamento di tali soggetti nelle predette strutture residenziali a seguito di lunghissime liste di attesa". "Verranno svolti tutti gli accertamenti del caso, - assicura Auricchio - ed esprimiamo nel contempo piena solidarietà ai poliziotti penitenziari coinvolti nell evento, consapevoli dei limiti e delle difficoltà operative in cui operano quando devono gestire un paziente psichiatrico che -sottolinea con forza Auricchio - non dovrebbe essere tenuto in carico all'Amministrazione Penitenziaria". (ANSA). PIO/BOM

Leggi anche...

Copyright © 2018 USPP - Cod. Fisc. 097393780586 Sede Nazionale - Via Crescenzio, 19 - int. 4 - 00193 Roma - Tel 06 01907734 - Mobile +39 3428095479 - Fax 06 01907730