LA CROCE ROSSA ITALIANA OFFRE UN SUPPORTO PSICOLOGICO ALLA POLIZIA PENITENZIARIA

LA CROCE ROSSA ITALIANA OFFRE UN SUPPORTO PSICOLOGICO ALLA POLIZIA PENITENZIARIA

Il supporto della Croce Rossa Italiana risponde al numero 065510 (opzione 5), dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20.

UNA GOCCIA IN MEZZO AL MARE MA UN SEGNO


 

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

È disponibile già da oggi, per tutto il personale del Corpo di Polizia Penitenziaria impegnato a fronteggiare l’emergenza sanitaria legata al Covid-19 all’interno degli istituti, un servizio di supporto psicologico telefonico offerto dalla Croce Rossa Italiana. L’attività di sostegno, portata avanti da psicologi professionisti, è già stata attivata dalla CRI per tutti gli operatori sanitari che stanno lavorando per contrastare l’emergenza Coronavirus.

L’iniziativa è frutto di un accordo tra il segretario generale della Croce Rossa Italiana, Flavio Ronzi, e il capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Francesco Basentini. “Si tratta di una lodevole iniziativa – ha sottolineato il capo del DAP – per la quale ringrazio il segretario generale e i professionisti della Croce Rossa. Le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria sono impegnati in uno sforzo immane per garantire non solo la sicurezza dei cittadini, ma anche le misure di prevenzione e contenimento della pandemia. E per questo da oltre un mese sono sottoposti a forte pressione psicologica che riguarda il rischio di contagiare loro stessi e i propri familiari”.

Il supporto della Croce Rossa Italiana risponde al numero 065510 (opzione 5), dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20.


 

fonte: https://www.gnewsonline.it/croce-rossa-italiana-offre-supporto-psicologico-a-personale-polizia-penitenziaria/

NOTIZIE FLASH 11 MARZO 2020-SOSPENSIONE CORSI DI FORMAZIONE-CONSEGNA MASCHERINE CHIRURGICHE-DIRETTIVE SULLE ASSENZE

SOSPESI CORSI DI FORMAZIONE ALLIEVI IN TUTTE LE SCUOLE DELL’AMMINISTRAZIONE
È appena giunta notizia dell’emissione del decreto a firma del Presidente Riccardo Turrini Vita che dispone la chiusura immediata delle Scuole di Formazione e Aggiornamento dell’Amministrazione Penitenziaria. Le stesse riprenderanno regolarmente lo svolgimento dei corsi a decorrere dal 6 aprile 2020, salvo diverse comunicazioni. Gli allievi saranno collocati in congedo straordinario e le assenze non saranno computate ai fini della esclusione dal corso. Il provvedimento accoglie la richiesta avanzata dall’USPP anche al Premier Giuseppe Conte, sia per tutelare gli allievi e non avendo senso continuare a tenere nelle scuole gli allievi dopo che anche i docenti stavano disertando le lezioni.
L’USPP RINNOVERA’ LA RICHIESTA DI RIDUZIONE DEI CORSI IN MODO CHE PRIMA POSSIBILE SI POSSANO AVERE FORZE NUOVE DA APPLICARE NELLE CARCERI.

MASCHERINE CHIRURGICHE: LA DGPR NE ANNUNCIA L’IMMINENTE CONSEGNA DI 97.200 PEZZI
Secondo quanto comunicato in data odierna dal Direttore Generale del Personale e della Formazione Dr. Massimo Parisi sarebbero in fase di distribuzione 97.200 mascherine chirurgiche già in parte nel magazzino della Casa Circondariale di Milano Bollate. Gli istituti lombardi provvederanno al ritiro diretto previo accordi con il PRAP, mentre alle altre regioni saranno spedite mediante corriere postale con assicurata. La Direzione Generale del Personale e delle Risorse della giustizia minorile e di comunità ha fatto sapere che saranno fornite al personale in servizio nelle strutture e servizi minorili 7000 mascherine la cui consegna avverrà sempre previo accordi tra il Prap della Lombardia e le sedi dei vari CGM e gli Uffici Interdistrettuali.
L’USPP STA PROVVEDENDO AD ACQUISIRE UNA MAPPATURA DELLE SEDI DOVE ANCORA NON SONO STATE CONSEGNATE PER FARE UNA SPECIFICA SEGNALAZIONE AL DIPARTIMENTO.

PREVENZIONE DIFFUSIONE CONTAGIO CORONAVIRUS. DIRETTIVE SULLE ASSENZE
La DGPR ha divulgato una direttiva inerente la disciplina delle assenze per l’intero periodo emergenziale in relazione alle ragioni di contenimento del contagio dal coronavirus (COVID 19). In particolare per l’intero periodo dello stato emergenziale e nelle more di ulteriori disposizioni normative dirette a disciplinare i periodi di assenza dovuti all’emergenza, nell’invitare le sedi di ogni ordine e grado ad agevolare l’accoglimento delle istanze del personale dovranno tenere in separata trattazione amministrativa quelle per le motivazioni connesse all’emergenza (esempio messa in quarantena, permanenza domiciliare, permanenza fiduciaria ecc.) ivi comprendendosi le situazioni dei nuclei monoparentali ed in quelli con entrambi i genitori che lavorano, a causa della chiusura delle scuole.
L’USPP CHIEDERA’ CHE NON VENGANO CONTEGGIATE TALI ASSENZE AI FINI DEL CONGEDO STRAORDINARIO SOLLECITANDO PROVVEDIMENTI CHE IL GOVERNO GIÀ È INTENZIONATO AD EFFETTUARE IN ALTRI SETTORI DEL MONDO DEL LAVORO.

Leggi anche...

Copyright © 2018 USPP - Cod. Fisc. 097393780586 Sede Nazionale - Via Crescenzio, 19 - int. 4 - 00193 Roma - Tel 06 01907734 - Mobile +39 3428095479 - Fax 06 01907730