Piante organiche Polizia Penitenziaria Dipartimento Giustizia Minorile - esito esame congiunto

Risultati immagini per piante organiche

Nel pomeriggio odierno, si è tenuto un incontro di esame congiunto tra le OO.SS. e la Direzione Generale del personale e risorse del Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, per un esame congiunto rispetto alle piante organiche di Polizia Penitenziaria stabilite dal D.M. del 2 ottobre 2017 sulla ripartizione del personale di Polizia Penitenziaria presso i vari uffici (DGMC, CGM , UEPE) e servizi minorili (IPM e CPA) per un totale di 1390 unità.

Preliminarmente l’USPP dopo aver ascoltato l’illustrazione del Consigliere Starita,  ha fatto rilevare le carenze che si riscontrano nell’organico femminile che risultano essere 144 unità distribuite tra IPM CPA rispetto ad una reale esigenza che a nostro parere dovrebbe superare le 200 unità.

Esaminando l’informazione preventiva, le traduzioni eseguite nell’anno solare di riferimento superano le 3150 effettuate negli IPM e 794 presso i CPA, in considerazione della volontà dell’amministrazione di dare il via alla istituzione dei Nuclei in alcune strutture principali, l’USPP ritiene che nell’individuazione delle necessità organiche se ne dovrebbe già tenere conto e delle difficoltà attuali nel garantire tale servizio sempre più spesso con personale chiamato ad adempiere a tali servizi addirittura dopo un turno di servizio in attività di servizio straordinario.

L’USPP ha elogiato il lavoro svolto ritenendo comunque necessaria una vera e propria ricognizione dei posti di servizio necessari per garantire livelli adeguati di sicurezza nelle strutture minorili anche alla luce dei detenuti fino al venticinquesimo anno di età che vi  possono esservi ristretti.

Tuttavia a parte degli aggiustamenti che si rendono necessari per evitare che in alcune sedi permangano le carenze in taluni ruoli e le riserve sulla validità del piano, non si é ritenuto di esprimere parere negativo anche sul contingente da assegnare nella sede centrale e nelle sedi interdistrettuali.

In particolare per quanto riguarda gli organici degli Uepe fissato per decreto a 333 unità, anche l’Amministrazione del DGMC ha evidenziato che il numero può essere considerato insufficiente ad assumere le nuove funzioni previste alla nascita del nuovo ruolo che hanno assunto gli uffici per l’esecuzione esterna, e mentre si aprirà nelle prossime settimane la discussione per l’individuazione dei criteri per l’assegnazione del personale, partendo dal fatto che é inevitabile dover procedere alla individuazione dei titoli da inserire in un apposito interpello, anche l’USPP ha concordato sulla necessità che sia prioritariamente salvaguardata la posizione di coloro che attualmente opera nelle stesse strutture.

Inoltre si é ritenuto di evidenziare che il personale degli Uepe dovrebbe svolgere le funzioni previsti dal D.M. e non di pertinenza del dirigente territoriali che si é chiesto di richiamare anche in ordine al rispetto delle prerogative sindacali e contrattuali della Polizia Penitenziaria diversamente da come accade in qualche sede sul territorio.

La riunione si è conclusa con la presa d’atto dell’esame congiunto da parte dell’Amministrazione che darà attuazione al piano di individuazione delle dotazioni delle strutture interessate tenendo conto delle osservazioni espresse anche da questa organizzazione sindacale.-

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (COMUNICATO 14.05.2018- Piante organiche Polizia Penitenziaria Dipartimento Giustizia Minorile.pdf)COMUNICATO 14.05.2018- Piante organiche Polizia Penitenziaria Dipartimento Giustizia Minorile.pdf119 kB - 15/05/18 -

Copyright © 2018 USPP - Cod. Fisc. 097393780586 Sede Nazionale - Via Crescenzio, 19 - int. 4 - 00193 Roma - Tel 06 01907734 - Mobile +39 3428095479 - Fax 06 01907730